Aree di lavoro
  • Genere
  • Inclusione
  • Innovazione
  • Dipendenze
  • Welfare
  • Lavoro
  • Comunità
  • Partecipazione
  • Migrazioni
  • Scuola
  • Giovani

Stand by Me. Social-Ecological approaches for care-leavers inclusion through participatory policymaking.

Stand by Me ha costruito percorsi di sviluppo ed empowerment in 4 paesi europei, Italia, Romania, Cipro e Svezia, per i ragazzi e ragazze che escono dai sistemi di protezione e accoglienza, e in particolare per giovani coinvolti in procedimenti giudiziari. Attraverso la costruzione partecipata di strumenti e metodi di lavoro, il progetto migliora l’efficacia e l’efficienza delle procedure di accompagnamento dei ragazzi e delle ragazze verso l’autonomia, coinvolgendoli/le nel processo di ideazione e attuazione dei meccanismi da adottare.

Cosa ha realizzato?

  • Sono stati consultati oltre 300 tra giovani care-leaver, professionisti e policy maker del settore che in ciascun paese hanno incontrato i propri pari per individuare difficoltà e snodi critici in tema di diritti e percorsi di autonomia;
  • Un Gioco da Tavola, open source e scaricabile, di sensibilizzazione e pensiero critico sui temi della crescita e dell’autonomia, costruito in modo partecipato con i giovani care-leaver e professionisti consultati;
  • Diversi moduli di formazione scaricabili e condivisi nelle lingue nazionali, costruiti sulla base del materiale emerso dal percorso di consultazione, che orientano i percorsi di Capacity Building;
  • 12 percorsi di formazione realizzati per oltre 240 professionisti e professioniste del settore pubblico e privato per riconoscere e affrontare i bisogni e le istanze collegate al percorso dei giovani verso l’autonomia;
  • 4 campagne di sensibilizzazione online e 12 eventi di disseminazione dei risultati di progetto nei paesi partner, costruiti sulla base del percorso di consultazione;
  • 12 seminari di Capacity Building per oltre 80 policy maker dedicati alla co-costruzione partecipata di un Protocollo Operativo che possa delineare linee di lavoro comuni per migliorare il sistema dell’accompagnamento dei ragazzi e delle ragazze verso l’autonomia;
  • Evento pubblico finale svoltosi a Milano con la partecipazione di oltre 300 tra professionisti, stakeholder e policy maker del settore, volto a condividere e formalizzare una Alleanza Transnazionale di Città, a partire dal Protocollo Operativo.

Stand by Me is a transnational project implemented in 4 European countries – Italy, Romania, Cyprus and Sweden – aimed at shaping and enabling pathways for boys and girls, involved in different types of judicial proceedings, who are leaving protection and reception systems (care-leavers). Through the participatory design of tools and working methods, the project improves the effectiveness and efficiency of the procedures to support young people’s transition to autonomy, involving them in the process of design and implementation of the mechanisms to be adopted.

Which activities have been implemented?

  • A Consultation process in each country, involving over 300 among young care-leavers, professionals and policy makers who met their peers to identify difficulties and issues to be faced regarding their rights in getting autonomous;
  • An open source and downloadable Board Game to raise awareness and critical thinking on the issues of growth and autonomy, built in a participatory way with young care-leavers and consulted professionals;
  • Various downloadable training modules, shared in the national languages, built on the basis of the material that emerged from the consultation, which guide the Capacity Building seminars;
  • 12 Training courses implemented for over 240 professionals aimed at recognize and address the needs and the demands connected to the path of young people towards autonomy;
  • 4 online awareness campaigns built on the basis of the consultation process and 12 live events disseminating project products in each partner country;
  • 12 Capacity Building seminars for over 80 policy makers, dedicated to the joint co-construction of a Working Protocol that outlines common directions of work to improve the system of accompaniment of boys and girls towards autonomy;
  • A final public event in Milan involving over 300 among professionals, stakeholders and policymakers in the field of social inclusion and integration policies, aimed at sharing and formalizing a Transnational City Alliance, starting from the Working Protocol.

 

This project was funded by the European Union’s Rights, Equality and Citizenship Programme (2014-2020)

In collaborazione con