Aree di lavoro
  • Genere
  • Inclusione
  • Innovazione
  • Dipendenze
  • Welfare
  • Lavoro
  • Comunità
  • Partecipazione
  • Migrazioni
  • Scuola
  • Giovani

Razzismo nello spazio-tempo

Razzismo nello spazio-tempo: arte nelle favelas brasiliane come forma di resistenza

Razzismo nello spazio-tempo è una ricerca antropologica sulle pratiche di resistenza al razzismo. In Brasile, essere afro-discendente significa vivere nelle favelas e non avere accesso all’educazione scolastica. È un razzismo strutturale, in cui la categorizzazione razziale è “dispositivo di potere” (Foucault, 1948) che mantiene l’asimmetria tra cittadini. Le diseguaglianze sono alimentate dalle rappresentazioni denigranti dei popoli africani: rappresentare – a livello linguistico ed estetico-visivo – vuol dire esercitare potere. In contrapposizione ai luoghi d’arte istituzionali – che rinforzano gli stereotipi razzisti – sono le favelas il luogo di valorizzazione della cultura afro. Portare l’arte nella favela è una contestazione politica. Tale ricerca racconta queste dinamiche e la vita nella favela a partire dalle storie di vita di molte persone, tra loro accomunate dall’auto-identificazione con i popoli africani che furono schiavizzati e dal ricorso all’arte come forma di agency (“azione”). Queste lotte sono parte del più ampio processo globale di contro-cultura (Gilroy, 1969): i saperi che rompono con le narrazioni dell’imperialismo occidentale.

Progetto candidato a “Anticorpi – call per ricerche da raccontare” da Paola Rizzo


Questo progetto ha passato la prima fase della selezione di Anticorpi – call per ricerche da raccontare.

☉Scopri la commissione Altri sguardi

☉Leggi i dieci progetti pre-selezionati

☉Aiutaci a finanziare le prossime borse di ricerca. Scegli codici x il tuo 5xmille. Compila e firma l’apposito spazio sulla dichiarazione dei redditi nella casella “sostegno del volontariato ecc.”, indicando il codice fiscale di Codici CF: 06275990965.

☉Ascolta la playlist

Data: 26 Maggio 2021
Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn