Aree di lavoro
  • Genere
  • Inclusione
  • Innovazione
  • Dipendenze
  • Welfare
  • Lavoro
  • Comunità
  • Partecipazione
  • Migrazioni
  • Scuola
  • Giovani

Monitoraggio e valutazione del Programma Polo del 900 di Torino

L’incarico ricevuto da Compagnia San Paolo (CSP) pone un’interessante sfida per Codici, quella di cimentarsi per la prima volta nella valutazione di programmi in campo strettamente culturale. Il Polo del ‘900 è infatti un centro culturale aperto alla cittadinanza e rivolto soprattutto alle giovani generazioni e ai nuovi cittadini. Nasce da un duplice obbiettivo: sviluppare un centro culturale dinamico, plurale e aperto alla popolazione sui temi base della storia del ‘900 e garantire, insieme, sostenibilità alla Fondazione Polo del ‘900, i cui 19 partner hanno il compito di trasportarlo nella contemporaneità. Codici curato il monitoraggio e la valutazione dell’ambizioso programma di Compagnia San Paolo, seguendo da vicino le attività e affiancando lo staff gestionale nella valutazione del proprio operato.

L’idea stessa di creare un unico polo culturale sul ‘900 costruendo una nuova casa e quindi una nuova attività integrata per i 12 istituti culturali fondatori ha rappresentato un’importante sfida per CSP e una novità assoluta per la Città di Torino. La complessità e l’articolazione su più piani del Programma Polo del ‘900 ha offerto ai valutatori un ampia gamma di processi organizzativo-gestionali e operativi da conoscere e valutare, sia per  l’efficacia che per l’efficienza. Il disegno di valutazione proposto ha unito metodologie proprie della valutazione quantitativa e qualitativa standard con un’attività di affiancamento allo staff gestionale, che ha visto Codici svolgere il ruolo di critical friend oltre che di valutatore.

Il lavoro svolto ha prodotto due report, rispettivamente di monitoraggio e di valutazione, ad uso interno di Compagnia San paolo, discussi e condivisi con lo staff manageriale al fine di trarne indicazioni utili alla prosecuzione della fase di avvio e messa a regime del Polo, fino a dicembre 2016.

 

In collaborazione con
Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn