Aree di lavoro
  • Genere
  • Inclusione
  • Innovazione
  • Dipendenze
  • Welfare
  • Lavoro
  • Comunità
  • Partecipazione
  • Migrazioni
  • Scuola
  • Giovani

Comunità di pratiche: MSNA e dipendenze

In collaborazione con l’Équipe migranti dell’Unità di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’adolescenza del Policlinico di Milano, stiamo costruendo una rete nazionale di organizzazioni pubbliche e del privato sociale che lavorano nell’ambito della salute mentale dei/delle minori stranieri/e non accompagnati/e. A febbraio 2021, a valle di una ricerca durata diversi mesi, abbiamo presentato un rapporto sulle prassi di screening e di presa in carico dei minori stranieri non accompagnati in 12 comuni italiani (scaricabile cliccando qui). In quella sede, le organizzazioni che hanno partecipato alla ricerca hanno espresso il desiderio di provare ad incontrarsi regolarmente per discutere possibili approcci alle questione più urgenti che riguardano la salute mentale dei ragazzi e delle ragazze migranti. Il primo tema individuato dalla rete è quello delle dipendenze. Il tema può essere declinato come dipendenze “da dispositivi elettronici”, ma anche come dipendenza da sostanze psicoattive.
Il 23 giugno dalle 9.30 alle 11.30 si terrà una comunità di pratiche, a cui parteciperanno gli enti che costituiscono la rete nazionale scambiandosi conoscenze e buone prassi, e in cui interverranno:
• Maria Chiara Monti, psicologa e psicoterapeuta gruppoanalista, esperta in Etnopsicologia del Centro Penc di antropologia e psicologia geoclinica di Palermo
• Simone Spensieri, psichiatra del Ser.T. della ASL 4 Chiavarese dove coordina la Sezione etnopsichiatrica del Dipartimento delle dipendenze. Svolge anche attività cliniche e formative presso il Centro Franz Fanon di Torino.

Per iscriversi scrivere a simona.colucci@codiciricerche.it o a francesco.fattori@codiciricerche.it.

 

Photo by Jerome on Unsplash

Data: 16 Giugno 2021
Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn