Aree di lavoro
  • Genere
  • Inclusione
  • Innovazione
  • Dipendenze
  • Welfare
  • Lavoro
  • Comunità
  • Partecipazione
  • Migrazioni
  • Scuola
  • Giovani

  • Vip à la carte

    Vip à la carte rintraccia e racconta alcuni momenti della storia sociale di Milano attraverso i suoi ristoranti, custodi di una parte significativa della memoria della città. I gestori, le persone che li hanno frequentati, i comportamenti e le consuetudini che vi hanno luogo costituiscono gli elementi di uno storytelling collettivo.

    Vai al progetto
  • Welcome. Una rete territoriale per l’affido

    Un progetto finanziato da Fondazione Cariplo, con capofila il Comune di Varese. Obiettivo del progetto è incentivare la costruzione di un modello di intervento condiviso, creando sinergia tra le risorse del territorio di Varese, sperimentando metodologie innovative, valorizzando gli attori coinvolti, per garantire a più minori affidabili il diritto di vivere in famiglia.

    Vai al progetto
  • Un sistema a rete per l’abitare sociale in Brianza

    Un progetto finanziato da Fondazione Cariplo, che coinvolge quattro distretti territoriali della Provincia di Monza e Brianza (Monza, Desio, Carate Brianza e Seregno), il cui capofila è la Cooperativa Sociale Meta. Il progetto mette a disposizione una trentina di posti in appartamenti collocati nei diversi comuni del territorio.

    Vai al progetto
  • #Take Care. Prenditi cura di te, degli altri e della tua città

    Take Care accompagna la riqualificazione artistica e sociale della zona delle Stazioni di Varese, attraverso il coinvolgimento e l’attivazione diretta di circa 30 giovani tra i 16 e i 30 anni e un processo di consultazione che coinvolge la cittadinanza allargata.

    Vai al progetto
  • Quello che dovete sapere di me

    Un progetto di ricerca partecipata commissionato dall’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani (Agesci) a Codici in occasione della Route nazionale 2014 a San Rossore. Obiettivo della ricerca è comprendere la domanda educativa che i partecipanti, cioè ragazzi e ragazze dai 16 ai 20 e più anni, rivolgono all’esperienza scout, ai capi, agli adulti che incontrano.

    Vai al progetto